Climate change

03-2016

di Graziano Chiura

Il tema del cambiamento climatico investe ormai ogni aspetto della nostra vita. Voler ottenere risultati concreti in ambito ambientale implica scelte di intelligenza e di coraggio. La sfida da affrontare richiede però un cambio di mentalità. Sebbene non sia necessario rinunciare al nostro benessere per migliorare la situazione ambientale, dobbiamo essere consapevoli della necessità di agire in fretta e nello stesso tempo di risolvere i problemi nel rispetto della natura. La ricerca e la tecnologia sono i nostri alleati più preziosi, a patto che vengano utilizzati con una formula capace di armonizzare buon senso e profitto.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Mente e clima

03-2016

di Flavio Mola

Gli esseri umani sono molto abili nell'elaborare meccanismi e sistemi finalizzati a rendere la loro vita meno dura rispetto a quella che imporrebbe la natura delle cose. Si costituiscono così, momento dopo momento, stili di vita e di comportamento, apparati e organizzazioni che hanno la funzione di stimolare e sorreggere questo “buon” proposito umano. Quando però qualcosa sfugge al controllo della loro intelligenza, ovvero quando alcuni dei prodotti e sistemi di cui sono stati i fautori, si dimostrano nel lungo periodo dannosi anziché benefici, allora si rendono conto di come sia difficile condurre un cammino a ritroso che conduca alla destrutturazione di quei sistemi, all'eliminazione di quei prodotti e che permetta il passaggio verso forze e energie innovative e sostenibili.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

I Longobardi: popolo invasore nell’Italia del VI secolo

03-2016

di Nicola Di Mauro

Una caratteristica del regno longobardo in Italia è stata la sua grande estensione territoriale: dal Nord al Sud della penisola i domini e i ducati longobardi hanno resistito a lungo prima di essere scalzati dai Franchi e dai Normanni. Un punto debole della politica territoriale longobarda stava forse nell’eccessiva autonomia dei duchi, che più volte hanno contrastato l’unità interna stessa del regno longobardo. Un regno, comunque, che, pur avendo conosciuto vicende alterne sul piano delle conquiste politiche e militari, ha saputo mantenere salda e forte la propria identità etnica e culturale, rispetto ad altri protagonisti, altrettanto energici, quali i Bizantini, i Franchi e il Papato. I quali hanno fatto del contendere con i Longobardi la supremazia nella penisola il costante filo rosso delle vicende politico-militari nel medioevo italiano.

Continua la lettura di I Longobardi: popolo invasore nell’Italia del VI secolo