Le periferie come costruzione mentale

Come i pensieri anche i luoghi, con tutte le loro strutture naturali e artificiali, sono legati da rapporti di continuità e contiguità spazio-temporale; questo assunto ci dice che esteriorizzare e isolare non serve più di tanto. Tutto ciò che si evita, si ripresenterà sotto le forme più svariate: disagi provocati dalle tecnologie, cambiamenti climatici, zone inquinate a forte concentrazione industriale, centri abitati distaccati e sconnessi dal contesto urbano. Le periferie non sono ai margini, perché ai margini non potranno mai collocarsi; le periferie sono nell’uomo come rappresentazione di forme di produzione mentale e di tentativi di vivere l’esistenza.

Continua la lettura di Le periferie come costruzione mentale

Giorgio Bárberi Squarotti, un’inconfondibile impronta critica della Letteratura Italiana

05-2017

di Nicola Di Mauro

Giorgio Bárberi Squarotti, allievo di Giovanni Getto, è stato uno dei più grandi critici letterari del Novecento. Dal 1967 al 2003 è stato Professore Ordinario prima di Letteratura italiana moderna e contemporanea e poi di Letteratura italiana. Professore Emerito dal 2004. Fondamentali sono stati i suoi saggi su Dante, Machiavelli, Tasso, Manzoni, Pascoli, D’Annunzio e tanti altri grandi protagonisti della nostra letteratura. Ha lasciato un contributo prezioso sia negli studi letterari, sia nella ricerca poetica. Grande figura di riferimento nel panorama della critica letteraria italiana.

Continua la lettura di Giorgio Bárberi Squarotti, un’inconfondibile impronta critica della Letteratura Italiana

L’Europa dentro una morsa

05-2017

di Graziano Chiura

In un tempo di incertezza e di dubbi, tornare indietro con lo sguardo per vedere meglio la complessità storica che abbiamo di fronte è essenziale. Molti problemi irrisolti risalgono al tempo del Congresso di Vienna del 1814-5. Essere consapevoli di questo è molto importante. In particolare, il ruolo egemone delle due potenze vincitrici Gran Bretagna e Russia. La prima senza rivali nei mari, la seconda imbattibile a terra. Entrambe hanno condizionato e ancora cercano di condizionare l’Europa.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Trasformazioni delle identità

05-2017

di Flavio Mola

La Costruzione dei ruoli di genere

Gli individui sono produttori di significati ma, al tempo stesso, anche recettori. Essi interpretano la realtà, elaborando modelli di pensiero, categorie mentali, orientamenti di valore, norme sociali e modi di agire, che vengono riprodotti, ma anche ridefiniti e trasformati nel tempo. Questi aspetti dell'interazione umana sono parte di ciò che si può definire un sistema culturale. Le dinamiche sociali assumono, nel flusso temporale, forme e contenuti diversi, che contribuiscono alla costruzione dei ruoli maschile e femminile, ruoli che, in continuo mutamento, sono anche il risultato delle interpretazioni delle differenze anatomo-fisiologiche tra maschio e femmina.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati