Il senso del gusto

11-2017

di Flavio Mola

L’atto del mangiare, come tutte le attività umane, è fortemente influenzato dall’ambiente sociale, naturale e artificialmente costruito. Stereotipi di comportamento, regole, contenuti di pensiero e stili di vita di un individuo sono il riflesso di strutture, socialmente convalidate e di vario tipo, che influenzano modi di agire e di pensare; anche la morfologia del territorio, il suo clima, come le distanze percorse e le attività che si svolgono nel suo contesto, sono fattori di condizionamento.

Continua la lettura di Il senso del gusto

Novel food, cibo del futuro

11-2017

di Graziano Chiura

Ogni soluzione in grado di risolvere un problema deve sempre essere accolta con fiducia. Abbandonare il consumo di alcune carni, per altre, significa comprendere che c’è una esigenza dettata dal momento storico: tra pochi decenni saremo 10 miliardi di persone da sfamare. Quindi dobbiamo al più presto modificare la nostra dieta alimentare per rendere sostenibile la nostra presenza sulla Terra. Iniziare a consumare gli insetti rappresenta il modo più sensato per garantire all’umanità cibo nutriente e a basso costo.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

La ferocia della guerra: la peste a Pinerolo nel 1630

11-2017

di Nicola Di Mauro

Sono innumerevoli i casi dello scoppio di epidemie a causa della guerra. Ovunque il passaggio degli eserciti porta distruzione e morte. Le infrastrutture danneggiate, i raccolti persi e il blocco dei commerci determinano, in breve tempo, le condizioni per la diffusione di malattie. La mancanza di igiene e di medicine, soprattutto nel passato, esponevano le popolazioni coinvolte nei conflitti a rischi mortali. Il sapere affrontare la rapidità dei contagi costituiva l’emergenza principale. Ancora oggi la paura della peste resta indelebile nella memoria di quei popoli che l’hanno subita.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati