Dante e Freud

12-2017

di Flavio Mola

Chi non ha letto la Divina Commedia di Dante Alighieri? Certo è che le mattinate trascorse sui banchi di scuola ad ascoltare la professoressa di lettere che faceva lezione sull’Inferno, sul Purgatorio e sul Paradiso, potevano essere interpretate come un momento intriso di misticismo e di poesia; non di rado ci si distraeva per guardare il compagno o la compagna di banco; così la magia dell’amore si confondeva con quella delle immagini create dall’elegante linguaggio dantesco…

Continua la lettura di Dante e Freud

Il pianeta è in pericolo

12-2017

di Graziano Chiura

È ormai inutile voler minimizzare o peggio negare il danno ambientale provocato dall’aumento, anno dopo anno, della temperatura a causa dell’immissione in atmosfera di anidride carbonica (CO2). L’innalzamento del livello dei mari dovuto allo scioglimento dei ghiacciai e la desertificazione evidenziano una situazione insostenibile. Per scongiurare una catastrofe occorre che venga avviato immediatamente nel mondo un processo di de-carbonizzazione.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Valore strategico del controllo delle strade di un territorio

12-2017

di Nicola Di Mauro

Nel medioevo, esattamente tra il XII e il XIII secolo, la località di Pinerolo e i suoi dintorni godevano di una grande importanza per quanto riguardava i transiti alpini. In quel periodo le strade che si articolavano per e intorno a Pinerolo erano infatti molto frequentate da mercanti, pellegrini e militari. Quest’area geografica era contesa dai potenti dell’epoca, in particolare, per i Savoia, aveva molto importanza per il valore economico e politico. Del resto, poter disporre del controllo delle vie di transito rappresentava il modo più efficace di rafforzare il dominio su un territorio.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati