Archivi categoria: Ambiente

Caldo record, i ghiacciai si stanno sciogliendo

02-2018

di Graziano Chiura

Le immissioni di CO2 prodotte dall'uomo stanno riscaldando la temperatura del pianeta. Il caldo, in costante aumento, sta accelerando lo scioglimento dei ghiacciai e il livello dei mari, di conseguenza, si sta alzando con danni ambientali, economici e sociali. In particolare sono a rischio le città lungo le coste.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Caldo record, siccità e nubifragi

01-2018

di Graziano Chiura

L’incidenza dell’attività dell’uomo sull’ambiente inizia a delineare scenari sempre più inquietanti. Oggi nel mondo sono molte le zone colpite dalla siccità. In Medio Oriente, nel Corno d’Africa, nell’Africa occidentale e nel Sahel si profila il rischio che le popolazioni debbano migrare per sopravvivere. In altre parti, invece, le alluvioni causano ogni anno enormi danni all’ambiente e all’economia.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Il pianeta è in pericolo

12-2017

di Graziano Chiura

È ormai inutile voler minimizzare o peggio negare il danno ambientale provocato dall’aumento, anno dopo anno, della temperatura a causa dell’immissione in atmosfera di anidride carbonica (CO2). L’innalzamento del livello dei mari dovuto allo scioglimento dei ghiacciai e la desertificazione evidenziano una situazione insostenibile. Per scongiurare una catastrofe occorre che venga avviato immediatamente nel mondo un processo di de-carbonizzazione.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Le paperelle di plastica spiaggiate

01-2017

di Graziano Chiura

Anche se in ritardo iniziamo a renderci conto che non è più possibile evitare di affrontare la questione dei rifiuti, in particolare della plastica derivata dal petrolio. Ormai viviamo immersi e sommersi in un mondo fatto di plastica, tanto che pure il nostro modo di pensare ne risulta fortemente influenzato. Il produrre, l’usare e il gettare stanno mettendo in crisi il nostro modo di vivere. Dobbiamo trovare soluzioni in grado di modificare la nostra economia mentale. Non sappiamo, poi, se le microplastiche che ingeriamo ogni giorno attraverso la catena alimentare possano nuocere alla nostra salute. Di certo stiamo mettendo seriamente a rischio l’ambiente. Urge dunque cambiare per non essere ricordati come la generazione di plastica che si è attardata a giocare con le paperelle sulla spiaggia, invece di affrontare la realtà.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Climate change

03-2016

di Graziano Chiura

Il tema del cambiamento climatico investe ormai ogni aspetto della nostra vita. Voler ottenere risultati concreti in ambito ambientale implica scelte di intelligenza e di coraggio. La sfida da affrontare richiede però un cambio di mentalità. Sebbene non sia necessario rinunciare al nostro benessere per migliorare la situazione ambientale, dobbiamo essere consapevoli della necessità di agire in fretta e nello stesso tempo di risolvere i problemi nel rispetto della natura. La ricerca e la tecnologia sono i nostri alleati più preziosi, a patto che vengano utilizzati con una formula capace di armonizzare buon senso e profitto.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

L’acqua nel Pianeta

di Nicola Di Mauro

L’acqua è vita. Ogni essere vivente è composto prevalentemente di acqua. Questo elemento vitale, però, sta scarseggiando ovunque; nelle zone aride e desertiche rimane il bene più raro e prezioso. L’umanità ha a disposizione nel nostro pianeta una quantità di acqua enorme, ma quella dolce e potabile è limitata e si riduce anno dopo anno a causa del riscaldamento climatico e dell’inquinamento. La ricerca dell’acqua resta una priorità sulla Terra, ma è anche di straordinaria importanza andarla a cercare negli altri pianeti.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Emergenza acqua

10-2016

di Graziano Chiura

L’accesso, la gestione e la distribuzione dell’acqua rappresentano ormai un’emergenza planetaria. Con l’era della globalizzazione grandi quantità di acqua si spostano, ogni giorno, con la mobilità delle merci da una parte all’altra del mondo. I luoghi dove vengono coltivati e fabbricati i prodotti subiscono una grave e spesso definitiva sottrazione di acqua a vantaggio di chi li importa. Molto tempo è necessario per riempire i bacini di superficie e sotterranei di acqua, mentre il mercato non aspetta e finora si è disinteressato della natura. Presto però le cose potrebbero cambiare con l’utilizzo di nuove tecnologie in grado di produrre grandi quantità di acqua dolce, di buona qualità e a un costo contenuto.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Water connection. Conflitti economici e militari

10-2016

di Maurizio Monticone

L’acqua non è una merce come le altre, è anche un diritto. Ma oggi all’economia e alla finanza interessa molto di più considerare l’acqua come l’oro blu, piuttosto che garantire a ogni uomo la giusta quantità di acqua giornaliera da consumare. Ai conflitti armati a causa dell’oro nero si stanno affiancando le guerre provocate per il possesso dell’acqua. Ingenti capitali sono necessari per la costruzione di infrastrutture idrauliche in grado di garantire l’acqua a chi ne ha bisogno, in particolare nei Paesi in via di sviluppo, ma questi investimenti sono condizionati spesso da interessi che attengono più a equilibri geopolitici che umanitari. In futuro con la scarsità dell’acqua saliranno i profitti.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati