Archivi categoria: Storia

Valore strategico del controllo delle strade di un territorio

12-2017

di Nicola Di Mauro

Nel medioevo, esattamente tra il XII e il XIII secolo, la località di Pinerolo e i suoi dintorni godevano di una grande importanza per quanto riguardava i transiti alpini. In quel periodo le strade che si articolavano per e intorno a Pinerolo erano infatti molto frequentate da mercanti, pellegrini e militari. Quest’area geografica era contesa dai potenti dell’epoca, in particolare, per i Savoia, aveva molto importanza per il valore economico e politico. Del resto, poter disporre del controllo delle vie di transito rappresentava il modo più efficace di rafforzare il dominio su un territorio.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

La ferocia della guerra: la peste a Pinerolo nel 1630

11-2017

di Nicola Di Mauro

Sono innumerevoli i casi dello scoppio di epidemie a causa della guerra. Ovunque il passaggio degli eserciti porta distruzione e morte. Le infrastrutture danneggiate, i raccolti persi e il blocco dei commerci determinano, in breve tempo, le condizioni per la diffusione di malattie. La mancanza di igiene e di medicine, soprattutto nel passato, esponevano le popolazioni coinvolte nei conflitti a rischi mortali. Il sapere affrontare la rapidità dei contagi costituiva l’emergenza principale. Ancora oggi la paura della peste resta indelebile nella memoria di quei popoli che l’hanno subita.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

L’Italia degli anni ’70, tra musica, politica e ideologie

10-2017

di Flavio Mola

Chi negli anni ’70 ha vissuto buona parte della sua giovinezza, nel ricordare quel contraddittorio periodo (non che gli altri, compreso il nostro attuale, lo siano meno) non riesce a non pensare al clima di emozione che aleggiava nell’aria, una emozione che oscillava tra la paura e l’entusiasmo di vivere…

Continua la lettura di L’Italia degli anni ’70, tra musica, politica e ideologie

Verso la parità nei rapporti

09-2017

di Flavio Mola

Nella nostra società la tendenza verso la parità nei rapporti tra i sessi non è stata ancora del tutto raggiunta, date anche le attuali circostanze che non garantiscono pari opportunità nel contesto delle interazioni sociali. In ogni caso le trasformazioni in atto stimolano lo sviluppo di nuovi comportamenti, negli uomini come nelle donne, che possono aprire la strada a quel tipo di relazione che garantisce libertà e autonomia ad entrambi i partner.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Yemen, catastrofe umanitaria

09-2017

di Graziano Chiura

Il conflitto civile in corso da oltre due anni tra il presidente Hadi (sostenuto dai sauditi) e gli insorti Houthi alleati con Saleh (appoggiati dagli iraniani) sta causando alla popolazione yemenita sofferenze terribili. Mancano i servizi igienico sanitari, acqua, cibo e dilaga il colera. Le infrastrutture sono inagibili, compresi la maggior parte degli ospedali. Milioni di yemeniti corrono il rischio di non sopravvivere se non interviene la Comunità internazionale per porre fine alla guerra e far fronte ai bisogni di prima necessità.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

La Rivoluzione bolscevica russa del 1917

09-2017

di Nicola Di Mauro

Il bolscevismo fu un fenomeno politico che attrasse a sé il mondo operaio e quello dei contadini-soldati, che avevano combattuto contro il Giappone nel 1905 e adesso stavano affrontando la prima guerra mondiale. Poi con i bolscevichi si unirono altre categorie sociali, che si ritenevano lese e sfruttate dall’impero zarista di Nicola II, a tal punto da volerne la fine. L’obiettivo bolscevico era quello di formare un’organizzazione marxista della vita politica e sociale, concretizzatasi in seguito con l’Unione delle Repubbliche Sovietiche (Urss). Nel 1989, con la caduta del Muro di Berlino, l’Unione Sovietica si disgregava e pose termine all’esperienza politica di matrice stalinista.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Guerra, fame e rivolta

08-2017

di Graziano Chiura

La “rivolta del pane” avvenuta a Torino nell’agosto del 1917 conferma il legame tra la guerra, la mancanza di cibo e le rivolte. In quei “caldi” giorni estivi i torinesi trovarono gli scaffali vuoti delle panetterie e diedero sfogo a tutte le sofferenze finora patite a causa del conflitto. Inclusa l’incomprensione della motivazione della guerra in corso. La protesta veniva ben illustrata in una scritta comparsa in quei giorni sui muri della città “I mutilati chiedono pane”.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati

Sud Sudan fuori controllo

07-2017

di Graziano Chiura

Dopo decenni di combattimenti in Sud Sudan la situazione oggi pare senza soluzione. Dopo aver ottenuto l’indipendenza nel 2011 i leader dei sud sudanesi non sono stati in grado di rendere forte e prospera la nazione e ora si combattono per disporre delle ingenti risorse. Le milizie armate si moltiplicano e la violenza dilaga. In questa guerra di tutti contro tutti a rimetterci sono soprattutto i civili. Il Paese è stremato, distrutto e alla fame.

Articolo riservato agli abbonati. Fai il . Non sei abbonato? Abbonati